VILLAVALLELONGA

Il territorio comunale di Villavallelonga, estrema propaggine sud dell’omonima vallata, è incluso nel territorio del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Si tratta di un affascinante crocevia posto tra Valle Roveto, Piana del Fucino e vari monti marsicani situato a circa 1.000 metri di altitudine.

Le prime concrete testimonianze di abitanti stanziali nell’area comunale risalgono al XVII secolo a.C. quando lo stesso divenne dimora di una comunità di pastori, poi entrati a far parte del popolo marso.

Villavallelonga tuttavia, così chiamata in quanto costruita “allungata” ai piedi del Monte Quaresima, prese consistenza intorno all'anno Mille, epoca dell'incastellamento.

Sul finire dell’800 una parte dei suoi rilievi montuosi costituì l’embrione dell’odierno Parco Nazionale d’Abruzzo.

 

 

Credit: Michele Cristini