OPI

Come avvenuto praticamente ovunque nel territorio della Marsica e del centro Italia in genere, l’alto medioevo portò all’incastellamento degli agglomerati urbani per sopravvenute esigenze di sicurezza seguite al crollo dell’Impero.

L’intero periodo medievale fu caratterizzato da continue lotte per l’egemonia territoriale che ebbero termine soltanto alla fine del feudalesimo, nell’Ottocento. Sul finire del XIX secolo il paese si spopolò a causa di una copiosa ondata migratoria verso le Americhe che vide oltre 500 persone abbandonare Opi.

L’attuale nucleo residenziale fu costruito ex novo dopo il sisma del 1915 con criteri antisismici. Durante il secondo conflitto mondiale proprio nei pressi di Opi si assestò il fronte della linea Gustav.

 

 

 

Credit: Carlo Di Rocco, Antonio Giulio Ruggiero