CASTELLAFIUME

Incluso nel club dei Borghi Autentici d’Italia, il paese è situato sul versante nord della Val di Nerfa, un’area della Marsica lungo il corso del Fiume Liri. Da qui è possibile avventurarsi nei verdi boschi della valle, attraversata dai fiumi Liri e Imele, sino al territorio di Cappadocia dove è possibile visitare le grotte di Cola e quelle di Beatrice Cenci, nobile romana che nel 1599 venne giustiziata per parricidio e divenne in seguito, un’eroina popolare.

Il nome del paese deriva dal latino “Castro fluminisovvero “castello sul fiume” per via di un castello ivi edificato attorno all’anno 1000, di cui resta però solo qualche rudere. Nel centro storico del paese si trova la chiesa di San Nicola di Bari, la cui edificazione è attribuita, in età medievale, ai benedettini di Montecassino: sottoposto in passato a diversi rimaneggiamenti, oggi presenta un aspetto barocco.

 

 

Credit: Amedeo Luccitti, "Amici dell'Immagine"